Modelli richiesta di parere di congruità

Possono presentare domanda per il rilascio di parere di congruità del corrispettivo sia il Professionista che ha svolto la prestazione sia il Committente.

A tal fine, il richiedente deve formulare domanda al Presidente del Consiglio dell’Ordine utilizzando l’apposito modulo (Allegato A – Domanda di parere di congruità).

Nel caso in cui il richiedente sia il Professionista, la domanda può essere presentata solo qualora lo stesso abbia preventivamente provveduto a inviare al Committente la notula professionale contenente la richiesta di pagamento per le prestazioni professionali eseguite.

Alla domanda, debitamente motivata dal professionista, deve essere allegata la seguente documentazione:

  • copia del disciplinare d’incarico sottoscritto dalle parti
  • in assenza di disciplinare, autocertificazione attestante gli elementi oggetto del contratto (Allegato B – Autocertificazione), unitamente al deposito di eventuale documentazione utile a dimostrazione del rapporto professionale instaurato tra le parti;
  • ai sensi dell’art. 3, qualora il richiedente sia un Professionista appartenente ad altro Ordine, dichiarazione di nulla-osta redatta dall’Ordine di appartenenza del Professionista;
  • copia della Determinazione dirigenziale di affidamento dell’incarico, qualora il Committente sia una Pubblica Amministrazione, ovvero deposito di documentazione comunque idonea a comprovare la sussistenza del rapporto professionale instauratosi;
  • copia dell’autorizzazione (nulla-osta) alla specifica commessa/incarico del datore di lavoro, qualora il professionista richiedente sia un dipendente di una Pubblica Amministrazione o dichiarazione di assenza di tale autorizzazione;
  • 2 copie della relazione cronologica delle prestazioni svolte dal professionista e delle circostanze verificatesi in fase di svolgimento dell’incarico, comprensiva degli eventuali precedenti pareri di congruità già emessi dall’Ordine;
  • 2 copie della/e notule professionali trasmesse al Committente e attestazioni di avvenuta consegna;
  • documentazione, in originale o in copia, utile a comprovare la natura e l’entità delle prestazioni eseguite (ad es. copia del progetto, atti amministrativi connessi, ecc.);
  • 2 copie dell’elenco della documentazione depositata;
  • CD contenente tutti i documenti depositati presso l’Ordine in formato PDF nonché l’elenco di detti files (con nome del file, titolo del documento ed indicazione del contenuto) con dichiarazione che gli stessi sono conformi a quelli presentati in forma cartacea.

DIRITTI PER IL RILASCIO DEI PARERI

L’importo dei diritti di segreteria per il rilascio del parere di congruità viene calcolato in misura dell’1,5% sull’importo lordo totale dei corrispettivi (al lordo di eventuali acconti ricevuti).

All’atto della consegna della richiesta si deve versare un acconto pari al 50% della tassa calcolata sull’importo della parcella di cui viene richiesta la liquidazione, con un minimo di euro 100,00 per ogni pratica da esaminare.

In caso di archiviazione o di rinuncia volontaria, all’Ordine sarà dovuto, a titolo di rimborso delle spese sostenute, un importo commisurato allo stato di avanzamento della procedura e, in ogni caso, di misura non inferiore all’acconto versato.