Parametri giudiziali

Le tariffe professionali sono state abrogate

Il Decreto Legge del 24/01/2012 n. 1 (Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività, convertito con modificazioni dalla legge 2/03/2012 n. 27) ha abrogato le tariffe per le professioni regolamentate, e quindi anche per gli ingegneri.

Leggi il testo del Decreto Legge n. 1 del 24/01/2012.

Come calcolare il compenso per le prestazioni professionali?

Secondo quanto prevede la nuova norma, il compenso per le prestazioni professionali è stabilito tra professionista e cliente, “nelle forme previste dall’ordinamento”, al momento del conferimento dell’incarico professionale.

L’ingegnere deve informare il cliente sulla complessità dell’incarico, mettendogli a disposizione “tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento fino alla conclusione” della prestazione professionale. La misura del compenso deve essere “resa nota al cliente con un preventivo di massima, deve essere adeguata all’importanza dell’opera e va pattuita indicando per le singole prestazioni tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi”.

Nel disciplinare d’incarico, obbligatorio, il professionista non può fare riferimento alla tariffa professionale.

L’Ordine, su richiesta dell’iscritto, dà indicazioni sulla modalità di predisposizione della parcella professionale

Parametri giudiziali (DM n. 140 del 20/07/2012)

Dal 23 agosto 2012 è in vigore il decreto del ministro della Giustizia n. 140 del 20/07/2012, che fissa i nuovi parametri dei compensi per gli ingegneri (e per tutte le professioni regolamentate) liquidati da un organo giurisdizionale:

Leggi il testo del Decreto Ministro Giustizia n. 140 del 20/07/2012.

Corrispettivi da porre a base di gara (DM n. 143 del 31/10/2013)

Dal 31 ottobre 2013 è in vigore il decreto n. 143 sui corrispettivi da porre a base di gara nelle procedure di affidamento di contratti pubblici per servizi relativi all’architettura e all’ingegneria:

Leggi il testo del Decreto Ministro Giustizia n. 143 del 31/10/2013.

Come si calcolano i corrispettivi da porre a base di gara?

Per il calcolo dei corrispettivi da porre a base di gara nelle procedure di affidamento di contratti pubblici dei servizi relativi all’architettura ed all’ingegneria di cui al Decreto Ministro Giustizia 31/10/2013 n. 143 ed alle indicazioni dei Consigli Nazionali di ingegneri e Architetti, il CNI segnala il software Blumatica Corrispettivi OP.

Download: Software Blumatica Corrispettivi OP