Obbligo di comunicazione della PEC

Il Decreto Legge Semplificazioni del 16 luglio 2020 n. 76 prevede all’art. 37, per tutti gli iscritti all’Albo, l’obbligo della comunicazione del proprio indirizzo di posta elettronica certificata (domicilio digitale) all’Ordine ed in caso di mancata ottemperanza “la sanzione della sospensione dal relativo albo fino alla comunicazione del domicilio digitale”.

Il provvedimento intende favorire l’uso della posta elettronica certificata nei rapporti tra pubblica amministrazione, imprese e professionisti.

L’obbligo riguarda tutti gli iscritti all’Albo: liberi professionisti, dipendenti e anche chi non esercita la professione.

Tutti gli iscritti che non hanno indiato il proprio recapito PEC sono invitati a comunicarlo alla Segreteria dell’Ordine.

Per verificare se è già stato comunicato un indirizzo PEC all’Ordine entrare in ALBO UNICO inserire il proprio nominativo ed aprire la scheda personale: se l’indirizzo è presente non si dovrà comunicare nulla.

Si ricorda che l’Ordine ha aderito alla convenzione del CNI con Aruba PEC in base alla quale tutti gli iscritti possono ottenere una casella PEC gratuita con estensione @ingpec.eu facendo richiesta alla segreteria.

Pubblicato il 13 Novembre 2020